Skip to main content

Brevetto Spigot

Richieste brevetti

n° 402019000000070
n° 202018000005074

Spigot a profilato rovescio per la diffusione di aria in platee insufflate

Il sistema di distribuzione aria – tubo – Spigot brevettato OWAC, ideato e progettato per gli impianti di compostaggio, per la produzione di C.S.S e per gli impianti di trattamento degli odori con biofiltrazione, viene concepito con l’intento di offrire innumerevoli vantaggi legati principalmente alla conformazione dello Spigot stesso.

Lo Spigot presenta una forma troncoconica con diametro alla base di 48 mm, diametro in testa di 27 mm e spessore di 1,5 mm. Viene realizzato con altezza di 70 e 110 mm per sistemi con tubazioni rispettivamente di 160 mm e 200 mm. Le alette, con spessore di due 2 mm, presentano una forma trapezoidale, con base minore di 13 mm, base maggiore di 27 mm e lato inclinato di 33 mm.  Alle estremità delle alette sono presenti due pioli, con lo scopo di creare il binario per il profilato metallico. Tali elementi strutturali misurano 8×5 mm.

Grazie all’ausilio della tecnologia e della competenza del nostro team, lo studio e lo sviluppo del modello hanno visto l’integrazione e l’uso della prototipazione 3D, tecnologia apprezzata soprattutto per gli innumerevoli vantaggi che questa offre.

Prototipazione 3D del modello Spigot

L’insieme è composto dagli spigot, realizzati in PVC tramite la tecnica dello stampaggio, e dal profilato di protezione, in acciaio inox, ricavato dalla piegatura a freddo di una lamiera di 2 mm.

Il profilato presenta dei fori nella parte sommitale in corrispondenza delle aperture in testa degli spigot e dei fori nelle ali laterali per l’aggancio del profilato stesso all’armatura metallica della pavimentazione, favorendone il corretto posizionamento e fissaggio durante la fase di montaggio.

Il sistema oggi prevede la posa temporanea di un profilato a forma di U, sulla testa dello spigot, durante il montaggio dell’armatura della pavimentazione. L’operazione di rimozione del profilato a seguito del getto della pavimentazione, eseguita con martellamento dell’elemento per favorirne il distacco, provoca la scheggiatura o la rottura dei solchi. Inoltre, la forma del solco favorisce il deposito di materiale che compattandosi dà origine ad altre due problematiche. La prima è legata alla possibile rottura per schiacciamento dello spigot sottostante, la seconda riguarda l’accumulo e la compattazione del materiale.

SPACCATO

Spaccato assonometrico di una biocella

SPIGOT_6 - Crea Immagine rev

Esempio platea di insufflazione con sistema Spigot

Quali vantaggi offre?

Un primo vantaggio risiede nella facilità e rapidità di montaggio durante la fase di realizzazione della pavimentazione, in cui le alette dello spigot svolgono il ruolo di appoggi e guide per il profilo metallico. Quest’ultimo, una volta collocato nel proprio alloggio, risulta già perfettamente centrato con gli ugelli e livellato orizzontalmente, con un notevole risparmio di tempo e di manodopera.

Il secondo vantaggio riguarda l’esercizio e la manutenzione della platea insufflata. La posizione capovolta del profilato, annegato nel getto, comporta una maggiore resistenza del sistema poiché lo spigot risulta protetto dall’elemento metallico che, per effetto arco, devia le tensioni trasmesse dalla ruota del mezzo verso le zone laterali dello spigot evitandone il danneggiamento della testa. Infine, la particolare forma del profilato, evita l’accumulo e la successiva compattazione di materiale sul solco con notevole risparmio di tempo e semplicità di pulizia in fase di manutenzione.

02 Spigot
Render0702

Render del modello Spigot

002

Prototipo del modello Spigot

SPIGOT2